novita=1 num=1 prezzo=0 nettarg.it, edizioni libri, classici, narrativa, poesia, teatro, erotica, ragazzi

email:  password: 
 
password dimenticata?
403.667 
home libreria autori notizie blog contatti
le collane:
classici

collezione aetòs

contemporanea
in preparazione:
agenda giorn.

agenda sett.
 collezione aetòs

UN VESTITO DI LIBERTA'
 di Cosimo Dino-Guida


ISBN: 978-88-99885-07-6
pubblicato il 08/12/2017
144 pagine
prezzo di copertina €.14,60
sconto 40,00%
prezzo scontato €.8,76

 peso: 280gr.

 immediatamente disponibile

sinossi
Un lavoro teatrale semplice e complesso allo stesso tempo. Scritto per essere interpretato sulle corde di una grande attrice (Mariangela Melato conosciuta personalmente dall’autore), era inizialmente costituito da un atto unico ambientato in una prigione ai tempi della Primavera di Praga.
La scena vuota, con uno sgabello di legno come unico attrezzo a cui aggrapparsi per gestire alla meglio il corpo e rendere più efficace l’uso della voce nei violenti passaggi di stati d’animo contrapposti.
L’opera è stata successivamente integrata con un preambolo recitabile, che vede l’autore nei panni dell’antagonista della donna finalmente libera, che gli racconta gli ultimi anni della propria vita, prima di rituffarsi nel ricordo allucinato del tempo della rivoluzione, l’arresto, la prigionia, le sevizie e le torture alle quali è stata sottoposta.
“Questo lavoro è ispirato alla Primavera di Praga (1969) ed è dedicato a tutti quei popoli oppressi da una tirannia assassina.”
Cosimo Dino-Guida 
Nato in provincia di Napoli il 26 agosto 1952, ha studiato ingegneria al Politecnico di Napoli e Informatica a Pisa.
Ha unito la passione per la scrittura e per le arti a diverse esperienze professionali nel campo della pubblicità, della programmazione di sistemi di sicurezza e controllo informatizzati, della gestione di aziende a struttura complessa, impegnandosi anche nella politica, confermando la sua convinzione nelle ideologie liberali basate sullo sviluppo culturale.
Giornalista per il Giornale di Napoli, direttore della rivista I quaderni di Sudeuropeo e curatore della collana di saggi economico-politici Sudeuropeo, ha esordito come autore di Poesie e Saggi nel 1987 con la silloge La meridiana sull’anima dedicandosi poi quasi esclusivamente alla scrittura per il genere teatrale.
Nel 1991 ha esordito come regista in teatro di una sua composizione (L’attrice e il pianoforte) riscuotendo grande successo di critica e pubblico.